Con allergia respiratoria si intende un tipo di reazione dovuta ad una risposta anomala del sistema immunitario a sostanze volatili, che sono gli allergeni, i quali entrano a contatto con l’organismo attraverso l’aria respirata.

A scatenare l’allergia respiratoria sono solitamente i pollini e per questo motivo tale allergia è maggiormente riscontrabile in determinati periodi dell’anno, quando le piante fioriscono. Vi sono inoltre allergie di tipo cronico provocate dalla continua esposizione a determinati allergeni quali: polvere, piume, forfora animale, muffe.

Sintomi

Le allergie respiratorie si possono manifestare con la comparsa di naso chiuso con abbondante secrezione acquosa (ma talvolta questa non è presente), starnuti, sibili respiratori, prurito al naso e agli occhi.

I sintomi si possono manifestare nell’intervallo di pochi minuti fino ad alcune ore successive al contatto con l’allergene.

Questa allergia provoca oculorinite allergica e asma in forme più o meno gravi.

La rinite allergica si ha quando l’allergene col quale si è venuti a contatto colpisce principalmente naso ed occhi.

A causare la rinite allergica sono principalmente i pollini di graminacee, composite (artemisia, ambrosia), parietaria, alberi (betulla, olivo, cipresso, quercia), o ambienti che presentano acari, muffe, lattice, segatura del legno, resine, cereali.

I sintomi più comuni sono:

  • Naso: ostruzione nasale, prurito, secrezione con produzione di liquido fluido ed incolore, starnuti;
  • Occhi: borse sotto agli occhi, bruciore e arrossamento, congiuntivite, lacrimazione e pizzicore;
  • Sistema respiratorio: tosse stizzosa, difficoltà respiratoria, asma;
  • Palato: prurito;
  • Altri ambiti: insonnia, irrequietezza, stanchezza.

L’altro sintomo di allergia respiratoria è dato dalla comparsa di asma. L’asma è una malattia infiammatoria dell’albero bronchiale caratterizzata da tosse e crisi di broncospasmo che provocano difficoltà respiratorie di vario tipo.

I sintomi tipici dell’asma bronchiale sono:

  • Tosse secca o con poco catarro;
  • Senso di oppressione sul torace;
  • Difficoltà respiratorie con rumore (fischi e gemiti) che si verificano mentre si respira;
  • Difficoltà nell’attività fisica e nei casi gravi anche nella risata e nel parlare.

Vediamo ora più da vicino i più importanti tipi di allergia che possono scatenare reazioni come la rinite allergica e/o l’asma.

Allergia ai pollini: è un’allergia tipica della primavera che si presenta sotto forma di lacrimazione e pizzicore agli occhi, starnuti.

Allergia agli acari: la vera causa dell’allergia alla polvere è rappresentata dall’acaro, animale microscopico che è presente in tutte le case, ma che si trova in numero maggiore in cuscini, materassi, divani, tappeti e moquette.

Allergie da animali: spesso gli animali da compagnia scatenano reazioni allergiche come riniti, congiuntiviti, orticaria, dermatite da contatto e asma nei casi più gravi.